Regolamento

ASSOCIAZIONE AMICI DELLA SCUOLA MATERNA

“CESARE GARAGNANI”

REGOLAMENTO DELLA SCUOLA

Ver. 2018-2019 rev.07.01.2019

Art. 1: Iscrizioni

  1. Le iscrizioni si effettuano generalmente nei sabati dal 9 al 31 del mese di gennaio dell’anno scolastico cui ci si iscrive (es. gennaio 2019 per la frequenza da settembre 2019) compilando la domanda. L’iscrizione è ritenuta valida solo se corredata di Stato di Famiglia in carta semplice o auto certificazione da fare sul modulo di iscrizione, e copia della ricevuta del versamento della quota di iscrizione o dichiarazione di avvenuto pagamento da parte del responsabile delegato dal Comitato di Gestione.

  1. All’atto dell’iscrizione la famiglia dovrà compilare la domanda di iscrizione e versare la quota di iscrizione fissata ogni anno dal Comitato di Gestione. Tale quota non è da considerarsi come anticipo sulla retta annuale di frequenza e non è da confondere con la quota di adesione all’Associazione “Amici della Scuola Materna Parrocchiale Cesare Garagnani”. L’iscrizione alla scuola e l’iscrizione all’Associazione sono 2 cose distinte.

  1. In caso di numero di richieste superiore ai posti disponibili sarà aperta una lista di attesa che resterà valida fino ad esaurimento posti.

  1. La graduatoria verrà stilata secondo i seguenti criteri, in ordine di importanza:

  1. fratelli o sorelle di bambini già frequentanti (cioè fratelli di bimbi attualmente frequentanti e che frequenteranno contemporaneamente la nostra scuola, cioè reiscritti per il 2019/2020)

  2. figli di soci iscritti alla Associazione Amici della Scuola Materna C.Garagnani da almeno un anno, con priorità all’anzianità di adesione

  3. figli di famiglie residenti nel territorio di Crespellano e Calcara

  4. figli di famiglie residenti nelle altre località del comune di Valsamoggia

  5. ordine cronologico della iscrizione

  1. Possono essere iscritti tutti i bambini che compiono 3 anni entro il 31 Dicembre successivo alla data di iscrizione, e salvo diverse indicazioni del Ministero dell’istruzione,
    su richiesta delle famiglie, qualora ci sia disponibilità, possono essere iscritti anticipatamente i bambini che compiono 3 anni entro entro il 30 Aprile dell’anno successivo.

  2. In caso di esubero di richieste, come definito dalle note ministeriali, daremo priorità ai nati entro il 31 dicembre dell’anno in corso.

  3. Ogni anno il Comitato di Gestione della Scuola Materna si riserva di ammettere alla frequenza bambini in deroga alle disposizioni del presente regolamento fino ad un massimo di 3 posti per sezione.

  4. La composizione delle sezioni e la lista d’attesa saranno rese pubbliche entro la chiusura estiva.

  5. I genitori dei bambini già iscritti devono confermare l’iscrizione all’anno scolastico successivo entro il mese di gennaio dell’anno scolastico in corso versando la quota di iscrizione.

  6. In caso di richiesta di ammissione alla frequenza ad anno scolastico avviato, il Comitato di Gestione si riserva ogni decisione, sentito il parere del corpo docente.

Art. 2: Inserimenti

I bambini vengono ammessi a partire dal mese di settembre.
Gli inserimenti avvengono di settimana in settimana secondo modalità e quantità definite dal corpo docente in accordo con le famiglie, generalmente entro il mese di Settembre.

Art. 3: Contributo per il funzionamento della scuola

  1. La quota di iscrizione per il primo anno è di euro 130,00 (115,00 per i soci della Associazione Amici della scuola materna C.Garagnani ) e va versata entro 15 giorni dalla comunicazione della graduatoria di ammissione, con apposito bollettino o bonifico bancario, pena l’eliminazione dalla graduatoria.

  2. Negli anni successivi la quota di iscrizione è di euro 80,00 (65,00 per i soci della Associazione Amici della scuola materna C.Garagnani ) da versare con la rata di febbraio.

  3. La retta annuale per la frequenza della Scuola dell’Infanzia “C.Garagnani“ gestita da Ass.Amici della Scuola Materna C.Garagnani è deliberata dall’assemblea dei soci della suddetta Associazione in sede di approvazione del bilancio consuntivo dell’anno precedente. Per l’anno 2018/2019 è stata deliberata una quota annuale di 1650 euro, corrispondente ad una rata mensile di 165 euro. La nuova retta per l’anno scolastico 2019/2020 verrà deliberata a maggio/giugno 2019, è prevedibile un leggero aumento per compensare l’aumento dei costi.

  4. Tale quota può essere versata per quote mensili e copre esclusivamente i costi relativi all’anno scolastico, mensilmente viene addebitata anche la quota relativa al costo dei pasti come descritto al punto 5. Il versamento potrà essere effettuato tramite addebito automatico in conto corrente (R.I.D), oppure a mezzo di conto corrente postale o bonifico bancario entro il decimo giorno di ogni mese successivo (es. entro il 10 gennaio per la quota di dicembre)

  5. I genitori sono tenuti a corrispondere la quota giornaliera dei pasti relativa ai giorni di effettiva presenza. Il costo giornaliero attuale del pasto è di 5,80 euro a pasto. Ogni anno la ditta fornitrice adegua a Settembre la quota del pasto in linea con l’aumento del costo della vita, il costo del pasto che verrà addebitato sarà adeguato di conseguenza.

  6. E’ disponibile un servizio facoltativo di Pre-scuola dalle ore 7.30 alle ore 8.00 al costo mensile di 15 euro, e di Post scuola dalle ore 17.00 alle 17.30 al costo mensile di 15 euro, 30 euro se si usufruisce di entrambi. Per l’utilizzo occasionale di tale servizio verrà addebitata una quota di 3 euro giornaliere per singolo servizio.

  7. In caso di morosità, l’associazione si riserva azioni legali di recupero crediti.

  8. In caso di ritiro dalla scuola la famiglia è tenuta a versare il 30% delle rette residue con un minimo dell’equivalente di 2 quote mensili della retta.
    Il ritiro deve essere comunicato con 60 giorni di anticipo.

  9. Eventuali costi aggiuntivi per attività didattiche esterne (teatro nuoto, ecc.) saranno preventivamente comunicati e pagati a parte.

  10. I nuclei famigliari con ISEE inferiore a 15.000,00 euro godranno di una riduzione del 15% sulla retta ordinaria.

Stessa riduzione del 15% verrà applicata alla retta del secondo fratello, in caso di frequenza di 2 fratelli contemporaneamente, a condizione di avere un ISEE inferiore a 20.000 euro.
Si precisa che la riduzione del 15% si riferisce alla retta mensile, mentre i pasti e il pre-post scuola dovranno essere pagati per intero.

Art. 4: Calendario e orari

  1. L’anno scolastico comincia di norma entro l’8 settembre e termina il 30 giugno, dal lunedì al venerdì, sabato escluso.

  2. Le festività e i periodi di vacanza seguono quelli previsti dal calendario scolastico deliberato dall’Istituto Comprensivo di Crespellano.

  3. L’orario di apertura è dalle 8 alle 17. Dalle 7.30 alle 8 e dalle 17 alle 17.30 funziona il servizio pre-post scuola per il quale è prevista una quota aggiuntiva annuale omni comprensiva rateizzata mensilmente. I bambini non possono comunque entrare a scuola prima delle 7-30 e non possono permanere oltre le 17.30.
    Per non recare disturbo alle attività didattiche si ricorda che l’entrata deve avvenire entro le ore 9:00.

  4. Un contrattempo può capitare a tutti, si prega quindi di avvertire la scuola nell’eventualità che non si riesca ad arrivare entro l’orario di uscita (17:00 o 17:30 se si usufruisce del post scuola). In questo caso verrà richiesto al genitore di controfirmare una dichiarazione e gli verrà addebitato il costo dello straordinario che compete alle insegnanti.

  5. L’attività quotidiana segue quanto previsto dal POF (Piano dell’Offerta Formativa), che viene presentato dal corpo docente nella prima assemblea dei genitori all’apertura dell’anno scolastico.

Art. 5: Servizio mensa

1. La Scuola usufruisce di un servizio di mensa esterno. Ogni bambino paga i pasti consumati mensilmente. La scuola deve prenotare i pasti alla ditta che fornisce il servizio entro le ore 8:30 del mattino.
In caso di assenza o di malattia, occorre avvertire la scuola prima delle 8:45, in caso contrario, il pasto sarà comunque addebitato. Anche al rientro dopo un periodo di malattia, se si arriva a scuola dopo le 8:45 occorre avvisare del rientro, altrimenti non sarà possibile fornire il pasto al bimbo.

2. Qualora vi siano bambini con particolari esigenze alimentari è possibile concordare una dieta differenziata solo previa presentazione di certificato rilasciato dal medico scolastico.

  1. La Scuola intende promuovere un’educazione alimentare dei bambini e chiede al servizio mensa esterno di privilegiare il più possibile, a parità di costo, la scelta di materie prime prodotte biologicamente.

  2. In caso di compleanno è consentito portare solo prodotti alimentari confezionati industrialmente, oppure acquistati in pasticceria o presso altro esercizio commerciale, secondo quanto previsto dalle norme vigenti in materia di igiene.

Art. 6: Accompagnamento

  1. E’ cura dei genitori provvedere all’accompagnamento dei bambini all’entrata e all’uscita della scuola, rispettandone gli orari e non ostacolando lo svolgimento delle attività didattiche, in particolare non intrattenendosi con le maestre per colloqui personali, rispetto ai quali si rimanda a quanto previsto dal Piano dell’Offerta Formativa.

  2. I genitori sono chiamati a verificare ogni mattina il rispetto del successivo art.11 riguardante il “Materiale da portare e da non portare”.

  3. All’inizio dell’anno scolastico ogni famiglia deve comunicare alla Scuola l’elenco delle persone (che non siano i genitori) autorizzate al ritiro dei figli.

  4. E’ possibile usufruire del servizio comunale di trasporto scolastico. Occorre farne richiesta direttamente all’ufficio scuola del comune al quale si deve poi corrispondere direttamente il corrispondente costo.

Art. 7: Malattia

1. Ogni caso di malattia infettiva deve essere immediatamente comunicato alla scuola per salvaguardare la salute dei bambini. E’ cura della Scuola informare i genitori dei casi di malattia infettiva, nel pieno rispetto della privacy.

2. Il certificato medico non sarà necessario per rientrare a scuola dopo malattie, anche infettive, a meno che l’indisposizione preveda misure di profilassi a livello internazionale e nazionale per esigenze di sanità pubblica, ovvero situazioni particolarmente critiche.

3. Qualora il bambino, nel corso dell’orario scolastico, si senta male, la Scuola cercherà di avvertire tempestivamente la famiglia. In ogni caso nessun bambino esce dalla scuola, nel corso dell’orario scolastico, se non su esplicita richiesta del genitore. In caso di emergenza grave sarà attivato dalle maestre il servizio di pronto intervento.

4. Le insegnanti non sono tenute a somministrare medicinali ai bambini salvo disposizioni scritte del Medico scolastico.

Art. 8: Organi collegiali

Nella scuola sono costituiti i seguenti organi collegiali:

  • collegio docenti, formato dagli insegnanti di tutte le sezioni e dal Direttore Didattico o da un suo delegato

  • consiglio scolastico, formato da n°2 insegnanti , da un rappresentante dei genitori per ogni sezione, da un rappresentante del Comitato di Gestione della Scuola e dal Direttore Didattico.

  • assemblea dei genitori, che si riunisce almeno due volte all’anno.

Art. 9. Rapporti con la famiglia

  1. La Scuola ritiene indispensabile la collaborazione ed il coinvolgimento della famiglia nell’educazione dei figli; per questo promuove incontri di formazione ed informazione rivolti ai genitori ed ai nonni

  2. Fatta salva la possibilità di scambiare eventuali brevi informazioni o comunicazioni al momento dell’entrata e dell’uscita dei bambini, i genitori previo appuntamento avranno la possibilità di avere colloqui personali con le insegnati e/o la coordinatrice didattica.

Art. 10: Attività extrascolastica

1 . La Scuola Materna organizza nel mese di luglio un’attività di centro estivo con orari e modalità organizzative che ricalcano quelle dell’anno scolastico.

2. Per questo periodo la quota di partecipazione viene stabilita entro aprile dell’anno in corso ed è settimanale. Tale quota sarà integrata con il costo dei pasti effettivamente consumati e della retta prevista per il servizio di pre-post scuola oltre all’addebito dei costi per le attività ludiche (gite, piscina, parchi divertimenti).

Art.11: Materiale da portare e da non portare

  1. Ogni bambino dovrà portare:

  • Uno zaino contenente un cambio completo

  • un lenzuolino o telo per il riposo pomeridiano

  • un bicchiere in materiale plastico

  • un tovagliolo con nome

  • una cartellina per attività con nome

  • un grembiulino per pittura con nome.

  • un pacco di fazzoletti di carta

  • 4 foto formato tessera

  1. E’ vietato portare da casa videocassette, DVD, cassette e CD musicali, se non su apposita richiesta degli insegnanti.

  2. Non si portano Biberon a scuola, per il riposo pomeridiano è concesso l’uso del succhiotto per chi ne abbia ancora necessità per prendere sonno.

  3. E’ tassativamente vietato portare da casa giochi, merende, caramelle e quant’altro. (I genitori sono pregati di riportare a casa ogni cosa non permessa che il bimbo possa avere portato con se’, evitando di lasciarla nell’armadietto)

Art.12: Validità

Ogni eventuale variazione del presente regolamento dovrà essere approvata dal Comitato di Gestione della Scuola.

07/01/2019